riuso del costruito

on .

Il riuso non rappresenta un semplice intervento di adeguamento e rifunzionalizzazione di ambiti urbani degradati o di manufatti edilizi in abbandono, ma una vera e propria re-invenzione e ri-definizione degli stessi, tale da generare identità nuove attraverso l’utilizzo di strategie progettuali attente e consapevoli. In alcuni casi è dunque necessario ricorrere ad interventi di integrazione architettonica in grado di sviluppare spazialità compatibili e armoniche con quelle esistenti, capaci di generare un nuovo insieme che comporta il passaggio fluido tra la struttura originaria – che deve rimanere comunque leggibile – e le nuove integrazioni per produrre un aspetto finale profondamente trasformato, senza contrasti, e fuso in un insieme omogeneo.

r.b.

tratto da Alcune questioni intorno al riuso del costruito, in strategie di recupero e di riuso del costruito: cinque ipotesi di intervento, (a cura di R. Bianchie e S. Baiani, Edizioni Kappa, Roma, Luglio, 2009