edifici dismessi

on .

Nei progetti di riqualificazione si possono preservare e consolidare alcuni ‘codici genetici’, morfologici e costruttivi, che caratterizzano l’immagine dei complessi produttivi, come la diversa conformazione dimensionale dei differenti corpi di fabbrica, la serialità interna nella disposizione degli elementi compositivi e tettonici, l’impiego di tecnologie e soluzioni costruttive standardizzate adottate nel settore industriale per gli edifici a vocazione produttiva. Questi caratteri suggeriscono politiche di riconversione che consentono il riuso degli edifici industriali, assumono un ruolo determinante nel processo più ampio di riqualificazione urbana e di ridisegno della città.

r.b.

tratto da Riqualificare edifici industriali dismessi, in Recupero e riqualificazione funzionale di edifici industriali dismessi: quattro esempi di intervento, a cura di R. Bianchi con S. Baiani, Kappa edizioni, Roma, Gennaio, 2012